Valdengo, 26 Novembre 2020 

Anno 1971, Celestino Vercelli vince il Giro del Castello a Valdengo

Celestino Vercelli ci ha lasciati

Oltre al numero ed importanza delle vittorie, ci sono altri importantissimi parametri che fanno grande un corridore ciclistica e lo rendono incancellabile dal cuore e dalle menti dei tifosi, qualità come uomo squadra, Gregario di grandi Campioni, affabilità e disponibilità verso il pubblico ed i tifosi.

E Celestino Vercelli racchiudeva in sè tutte queste virtù ed ottime qualità.

Anno 1969, Celestino Vercelli primo anno da professionista

Nato a Soriso in provincia di Novara il 10.08.1946, è stato Professionista dal 1969 quando debuttò con la casacca della Sanson.

La stagione agonistica 1970 lo vide con la casacca della Germanvox per poi passare l’anno successivo, il 1971 con la Scic squadra nella quale militò per 6 anni fino alla stagione 1976.

Nel 1977 vestì la maglia della Brooklyn e nel 1978 terminò la sua carriera da professionista, durata 10 anni, in livrea Intercontinentale.

Una sola la sua vittoria e la conquistò nel 1971 proprio in casa nel Giro del Castello a Valdengo.

Nel corso della sua carriera ha partecipato alle più importanti corse a tappe dal Giro alla Vuelta, dal Tour al Giro di Svizzera, Tirreno Adriatico e molte altre importanti gare del calendario internazionale.

E’ stato compagno di squadra e luogotenente di importanti campioni come Giambattista Baronchelli, Vladimiro Panizza, Michele Dancelli, Franco Bitossi, Franco Balmamion ed il suo compaesano Adriano Pella in coppia col quale corse anche un’edizione del Trofeo Baracchi nel 1970 quando gareggiava nella Germanvox.

Appesa la bici al chiodo intraprese con successo l’attività nel campo delle calzature da ciclismo e abbigliamento sportivo.

Celestino Vercelli con Marco Pantani

Le sue scarpe, “Vittoria”, sono state calzate da grandi campioni come Eddy Merkx e Marco Pantani oltre a molti altri e non solo professionisti.

Ci ha lasciati giovedì 26 novembre e, oltre a tantissimi tifosi e sportivi lo piangono la moglie Ileana con i figli Edoardo e Veronica.

La sorella Rosa col Marito Piero.

Le cognate Hilde e Lucia con i nipoti e pronipoti Jurgen, Paolo, Federica, Riccardo e Francesca.

Venerdì 27 alle ore 20, sarà recitato il Santo Rosario nella Chiesa di San Biagio a Valdengo e, nella stessa Chiesa, sabato 28 alle ore 10 sarà celebrato il Funerale.

Ciao Celestino, sei stato un Grande del nostro Ciclismo oltre che un signore ed un galantuomo!

Da sx, Celestino Vercelli, Eddy Merkx e il figlio di Celestino, Edoardo

Servizio a cura di  :  Vito Bernardi

Di Bernardi Vito

Il mondo del cilcismo locale e nazionale ha trovato una nuova e qualificata vetrina online. Si tratta del sito www.pedaletricolore.it, fondato e diretto da Vito Bernardi, giornalista pubblicista, conosciuto da tutti nell'ambiente delle due ruote. Nelle sue pagine, Bernardi raccoglie notizie, comunicati stampa, immagini di corse, atleti, società, dirigenti, e la più ampia informazione su quello che accade quotidianamente nell'Alto Milanese, ma anche a livello nazionale ed internazionale