Fiorenzuola, 04 agosto 2020

Podio finale 23° 6 Giorni di Fiorenzuola (Vincitori Moro Stefano e Davide Plebani)

STEFANO MORO E DAVIDE PLEBANI VINCONO LA 23^ EDIZIONE DELLA 6 GIORNI DELLE ROSE

Sul podio anche Lamon-Scartezzini e Havik-Van Schip. Nelle gare femminile brillano Elisa Balsamo e Maria Giulia Confalonieri

 

 

Fiorenzuola d’Arda (PC) 04/08/2020 – Alla fine ce l’hanno fatta, correndo da grandi protagonisti anche l’ultima serata:

Davide Plebani e Stefano Moro (Rosti) si sono aggiudicati al Velodromo “Attilio Pavesi” di Fiorenzuola d’Arda (Piacenza) la 23^ edizione della 6 Giorni delle Rose, con 100 punti tondi tondi, precedendo Francesco Lamon e Michele Scartezzini (Acef, 66 punti) e gli olandesi Jan Willem Van Schip e Yoeri Havik (Rossetti Market, 55 punti).

Giù dal podio un altra coppia italiana, quella formata da Matteo Donegà ed Emanuele Amadio (Salumificio La Rocca), a quota 41.

 

Una coppia, quella vincitrice, tutta bergamasca: Plebani (classe ‘96. già vincitrice dell’edizione scorsa in coppia con Scartezzini) è di Sarnico, Moro (‘97) è di Fontanella.

Inoltre, i due atleti della Biesse Arvedi (Plebani fa anche parte del Gruppo Sportivo Fiamme Oro) in questa 6 Giorni hanno vestito la maglia della Rosti, maglificio sportivo di Brembate.

Moro e Plebani in questa serata avevano conquistato anche il giro lanciato, la prima delle due prove di questa serata per ciò che riguarda la gara a coppie, con il tempo di 20”639 (il miglior crono di questa edizione), davanti a Lamon – Scartezzini (20”730) e ai polacchi Rudyk – Prokopyszyn dell’Inside (20”902).

A premiare le prime tre coppie classificate sono stati il sindaco di Fiorenzuola Romeo Gandolfi, il presidente della Federciclismo Renato Di Rocco e il presidente del Velodromo di Fiorenzuola Gaetano Rizzuto.

 

Spettacolari anche le gare femminili di classe 1, con le azzurre grandi protagoniste: Elisa Balsamo ha conquistato l’omnium e la madison, in coppia con Maria Giulia Confalonieri, terza nell’omnium.

Podio Madison Donne

Secondo posto in entrambe le prove per l’olandese Kirsten Wild (che ha corso la madison in maglia iridata con Amy Pieters e l’omnium con quella di campionessa europea). 123 i punti della Balsamo nell’omnium, otto in più della Wild e 24 in più della Confalonieri.

Nella madison invece le due azzurre hanno totalizzato 26 punti, appena uno più di Wild-Pieters e tre in più di Vittoria Guazzini e Chiara Consonni.

Nel corso della giornata è andato in scena anche il torneo della velocità femminile, vinto dalla cremonese Miriam Vece sulla spagnola Tania Calvo (2-0).

Bronzo per Elena Bissolati che ha battuto Giada Capobianchi nella finale per il terzo posto (2-0).

 

Sì è chiusa con i fuochi d’artificio a tempo di musica, dei Fratelli Bernocco, una 23^ edizione (la prima gara internazionale post covid al mondo per quanto riguarda la pista) organizzata nonostante le restrizioni dovute al Covid e con tutti i grandi sforzi che ne sono conseguiti, un’edizione alla quale hanno preso parte 130 fra atlete e atleti da 15 diversi paesi, con tanti campioni che hanno reso appassionanti e combattute le varie gare.

Stefano Moro e Davide Plebani in azione alla 6 Giorni di Fiorenzuola 2020

PER RIVEDERE LE CORSE: Tutte le serate sono state trasmesse in live streaming ed è possibile rivederle sulla pagina Facebook “6 Giorni delle Rose – Fiorenzuola”

RISULTATI E CLASSIFICHE sono consultabili sul sito  www.fiorenzuolatrack.it.

 

In allegato le classifiche della serata e alcune immagini “Clicca qui sotto” :

***Classifica finale 6 Giorni***

***Madison donne***

***Omnium donne***

 

 

 

Velodromo di Fiorenzuola

via campo sportivo 1 29017

Fiorenzuola d’Arda (Italy)

 

 

 

Di Bernardi Vito

Il mondo del cilcismo locale e nazionale ha trovato una nuova e qualificata vetrina online. Si tratta del sito www.pedaletricolore.it, fondato e diretto da Vito Bernardi, giornalista pubblicista, conosciuto da tutti nell'ambiente delle due ruote. Nelle sue pagine, Bernardi raccoglie notizie, comunicati stampa, immagini di corse, atleti, società, dirigenti, e la più ampia informazione su quello che accade quotidianamente nell'Alto Milanese, ma anche a livello nazionale ed internazionale