Empoli (Firenze), 16 novembre 2022

Leonardo Scarselli DS della Maltinti

 Nove dilettanti tra élite e under 23 – C’è Butteroni

MALTINTI BANCA CAMBIANO NEL RICORDO DEL SUO PRESIDENTE

EMPOLI – Sarà una stagione particolare quella del prossimo anno per il gruppo sportivo Maltinti Banca Cambiano 1884, che non avrà più il suo storico fondatore, sponsor e presidente da 45 anni, Renzo Maltinti, figura carismatica del ciclismo, morto ai primi dello scorso mese di ottobre.

I suoi due figli Roberto e Cristina, hanno voluto proseguire l’attività nel ciclismo dilettanti, e grazie alla collaborazione con Giampiero Ragionieri, Lorenzo Parenti e il direttore sportivo Leonardo Scarselli è stata completata in questi giorni con l’arrivo dell’ultimo corridore la squadra dilettanti élite e under 23 per il prossimo anno.

Confermato anche l’impegno organizzativo del gruppo sportivo ad iniziare dalla classicissima Firenze-Empoli che l’ultimo sabato del mese di febbraio aprirà la stagione ciclistica in Toscana. Quanto alla formazione è stata interamente rinnovata e saranno 9 i corridori a disposizione dei tecnici Scarselli e Antonini, con gli esperti Di Felice e Radice, ma anche con alcuni giovani tra i quali il livornese Butteroni (tante vittorie nelle categorie minori) deciso a riscattarsi tra i dilettanti, dopo la sfortunata stagione di quest’anno.

LA SQUADRA:

Francesco Di Felice,

Raffaele Radice,

Gregorio Butteroni,

Guido Draghi,

Alessio Cristalli,

Tommaso Catarzi,

Nicolas Staccioli,

Nicola Ciafardini

e l’olandese Eduard Jan Daan.

Antonio Mannori

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Di Bernardi Vito

Il mondo del cilcismo locale e nazionale ha trovato una nuova e qualificata vetrina online. Si tratta del sito www.pedaletricolore.it, fondato e diretto da Vito Bernardi, giornalista pubblicista, conosciuto da tutti nell'ambiente delle due ruote. Nelle sue pagine, Bernardi raccoglie notizie, comunicati stampa, immagini di corse, atleti, società, dirigenti, e la più ampia informazione su quello che accade quotidianamente nell'Alto Milanese, ma anche a livello nazionale ed internazionale