COMUNICATO STAMPA – GIRO D’ITALIA 27 MAGGIO 2022
Giro d’Italia 2022 – edizione 105 – tappa 19 – da Marano Lagunare a Santuario di Castelmonte
BOUWMAN, AZZURRO INTENSO
Secondo successo di tappa per l’olandese della Jumbo-Visma che blinda la Maglia Azzurra.
Generale immutata alla vigilia del tappone dolomitico con Pordoi (Cima Coppi) e Fedaia.

Giro d’Italia 2022 – tappa 19 da Marano Lagunare a Santuario di Castelmonte-i 5 fuggitivi iniziano la volata

Santuario di Castelmonte, 27 maggio 2022 –  La Maglia Azzurra Koen Bouwman, dopo essersi imposto in quel di Potenza, ha concesso il bis beffando allo sprint i suoi compagni di fuga. La 19^ tappa si è decisa all’ultima curva, impostata in prima posizione dal corridore olandese che ha relegato alle sue spalle gli altri superstiti dell’azione di 12 corridori nata dopo 20 km: Mauro Schmid, Alessandro Tonelli, Attila Valter e Andrea Vendrame. 
Sull’ultima salita verso il Santuario di Castelmonte, dopo un primo squillo della Maglia Rosa, Landa ha provato un assolo ma il basco non è riuscito a fare la differenza e i tre tenori sono arrivati insieme al traguardo.
Tra Carapaz e Hindley il distacco in classifica resta di soli 3”, con Landa terzo a 1’05”. Domani resa dei conti nel tappone dolomitico con il Passo San Pellegrino seguito dalla Cima Coppi (Passo Pordoi – 2.239 m) e il Passo Fedaia.

Giro d’Italia 2022 – edizione 105 – tappa 19 – da Marano Lagunare a Santuario di Castelmonte-(Richard Carapaz sul podio con i figli Santiago e Sofia)

DOWNLOAD

RISULTATO DI TAPPA
1 – Koen Bouwman (Jumbo-Visma) – 177 km in 4h32’55’’, alla media di 39.133 km/h
2 – Mauro Schmid (Quick-Step Alpha Vinyl Team) s.t.
3 – Alessandro Tonelli (Bardiani-CSF-Faizanè) a 3″

Giro d’Italia 2022 – edizione 105 – da Marano Lagunare a Santuario di Castelmonte-gli inseguitori guidati da Carapaz, Hindley e Landa

CLASSIFICA GENERALE
1 – Richard Carapaz (Ineos Grenadiers)
2 – Jai Hindley (Bora-Hansgrohe) a 3″
3 – Mikel Landa Meana (Bahrain Victorious) a 1’05”

LE MAGLIE UFFICIALI
Le Maglie di leader del Giro d’Italia sono prodotte con tessuti SITIP e disegnate da CASTELLI.

  • Maglia Rosa, leader della Classifica Generale, sponsorizzata da Enel – Richard Carapaz (Ineos Grenadiers)
  • Maglia Ciclamino, leader della Classifica a Punti, dedicata al Made in Italy – Arnaud Démare (Groupama-FDJ)
  • Maglia Azzurra, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Banca Mediolanum – Koen Bouwman (Jumbo-Visma)
  • Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Intimissimi Uomo – Juan Pedro Lopez (Trek – Segafredo)

I dati forniti da Velon raccontano la tappa attraverso dispositivi per il monitoraggio in tempo reale. Una grafica con alcuni dei dati raccolti oggi è disponibile a questo link.

STATISTICHE

  • Seconda vittoria di tappa e terza vittoria nella sua carriera da pro per Koen Bouwman (28 anni).
  • È la 32a vittoria di tappa al Giro d’Italia per i corridori olandesi, tanti quanti sono i successi colombiani. Entrambi i paesi sono al nono posto in classifica.
  • Precedenti olandesi che hanno vinto due tappe in un solo Giro: Tom Dumoulin con la crono di Montefalco e la salita di Oropa nel 2017, Jeroen Blijlevens in due volate a Messina e Lanciano nel 1999.
  • Con Mathieu van der Poel alla prima tappa, diventano tre vittorie per i corridori olandesi al Giro105, il numero più alto per il paese orange, come nel 1986, 1987 e 2017.

CONFERENZA STAMPA

Koen Bouwman

 Koen Bouwman – Giro d’Italia 2022 – tappa 19 da Marano Lagunare a Santuario di Castelmonte

ha dichiarato in conferenza stampa: “Nella penultima salita mi sentivo bene e credevo di poter staccare i miei compagni di fuga ma ho pensato che fossimo troppo lontani dal traguardo per un’azione del genere. Abbiamo cooperato in testa fino agli ultimi metri. Sapevo di avere un buono spunto e di essere più veloce degli altri. Non sentivo pressioni perchè avevo già una vittoria di tappa, inizialmente volevo solo raccimolare più punti possibili per la conquista della Maglia Azzurra e sono felice di averla quasi blindata. Il merito è da condividere con Edoardo Affini e i corridori di Groupama-FDJ e Quick Step che dietro nel gruppo hanno lavorato per consentire alla fuga di arrivare.
Sapevo che c’era una curva a 150 metri, ho dovuto frenare un po’ così come gli altri. Credo di essere un corridore onesto e di non aver fatto nessuna scorrettezza. Mi merito questa vittoria”.

 

Richard Carapaz

Carapaz, Giro d’Italia 2022 – tappa 19 da Marano Lagunare a Santuario di Castelmonte

ha dichiarato: “Oggi mi sono sentito bene anche sull’ultima salita. È un dato importante in vista di quello che ci aspetta. Non credo che domani finiremo tutti e tre insieme, lo scenario dovrebbe essere diverso con un finale durissimo. In ogni caso preferisco avere un vantaggio di tre secondi piuttosto che dover inseguire. Mi piacerebbe conquistare una tappa ma è ancora più importante vincere il Giro. Abbiamo perso Richie Porte, si è sentito male poco dopo il via. Ha fatto del suo meglio ma purtroppo non è stato in grado di continuare. È una perdita notevole ma la nostra squadra è forte e motivata per domani. “

 

 

LA TAPPA DI DOMANI
TAPPA 20, BELLUNO-MARMOLADA (PASSO FEDAIA), 168KM

T20_Fedaia_alt

Classico tappone dolomitico nonchè ultimo arrivo in salita del Giro d’Italia 2022. Partenza da Belluno con una breve deviazione lungo la valle del Piave tra Sedico, Santa Giustina e Sospirolo. Si entra quindi nella Valle del Cordevole che si risale attraverso Agordo e Cencenighe. Inizia lì il trittico di salite finale con il Passo di San Pellegrino (pendenze oltre il 15% dopo Falcade) seguito dal Passo Pordoi (Cima Coppi 2022) e infine dal Passo Fedaia con i 6 km dopo Malga Ciapela sempre sopra il 10% raggiunge pendenze del 18%.

Ultimi km

salita alla Marmolada (Passo Fedaia)

Ultimi chilometri 14 km tutti in forte ascesa. Dopo Caprile la strada sale impegnativa fino a Rocca Pietore dove diventa un falsopiano attorno al 2%. Dopo Sottoguda la pendenza sale di nuovo fino a una breve discesa prima di Malga Ciapela. Ultimi 6 km con pendenza media attorno al 12% e punte a metà del 18%.

ALEXA E IL GIRO D’ITALIA
Per tutti gli appassionati di ciclismo arrivano le funzionalità di Alexa dedicate agli amanti della Corsa Rosa. Fino al 29 maggio basterà chiedere “Alexa fammi correre il Giro d’Italia” e rispondere correttamente alla domanda che apparirà per ricevere una curiosità sulla frazione del giorno. Inoltre, grazie ai comandi vocali dedicati, si potranno scoprire info utili come il dettaglio delle tappe o le classifiche.

COPERTURA TV
I palinsesti del Giro d’Italia sono disponibili a questo link.

#Giro

Giro d’Italia 2022 – edizione 105 – da Marano Lagunare a Santuario di Castelmonte-Passaggio da Kobarid in Slovenia
Photo Credits: Alpozzi/D’Alberto/Ferrari/Paolone/LaPresse
Seguici su Twitter | Metti mi piace su Facebook | Seguici su Instagram
 

SHIFT Active Media
Dario Esposito

Ufficio Stampa Ciclismo RCS Sport

 

RCS Sport
Stefano Diciatteo

Coordinatore Ufficio Stampa RCS Sport

 

Di Bernardi Vito

Il mondo del cilcismo locale e nazionale ha trovato una nuova e qualificata vetrina online. Si tratta del sito www.pedaletricolore.it, fondato e diretto da Vito Bernardi, giornalista pubblicista, conosciuto da tutti nell'ambiente delle due ruote. Nelle sue pagine, Bernardi raccoglie notizie, comunicati stampa, immagini di corse, atleti, società, dirigenti, e la più ampia informazione su quello che accade quotidianamente nell'Alto Milanese, ma anche a livello nazionale ed internazionale