Arco, 18 Aprile 2016.

da sx, Moscon, Landa Meana e Nibali (Foto Nastasi)
da sx, Moscon, Landa Meana e Nibali (Foto Nastasi)

Conferenza Stampa 40° Giro del Trentino-Melinda

Affollata conferenza stampa presso il Casinò di Arco con la partecipazione dei corridori Gianni Moscon e Mikel Landa Meana (Team Sky) e il Tricolore Vincenzo Nibali, del Presidente del GS Alto Garda, Ente organizzatore della gara, Giacomo Santini, di Marco Benedetti, presidente dell’ente “Garda Trentino” che, per le prossime tre edizioni collaborerà nell’organizzazione della cronosquadre di apertura del Giro del Trentino-Melinda e, in rappresentanza delle Istituzioni pubbliche, Maria Luisa Tavernini, Assessore allo Sport della città di Arco che ha ricordato la figura di Nerino Joppi e augurato una pronta guarigione alla signora Lina Joppi, vittima di un incidente domestico, da sempre ai vertici nell’organizzazione della prestigiosa corsa trentina.

L’Assessore Tavernini ha anche annunciato che il prossimo mese di settembre nei locali del Casinò di Arco, sarà organizzata una Mostra fotografica in onore di Nerino Joppi.

01.01.2016 - LOGO DEL 40^ TRENTINO-MELINDA DAL 19 AL 22 APRILE 2016

Il Presidente del GS Alto Garda, Giacomo Santini, ha ricordato con orgoglio che quest’anno saranno 18 le squadre al via in rappresentanza di 12 Nazioni.

Inoltre, per la prima volta, ci sarà una copertura televisiva che coinvolgerà tutti i Continenti tra le trasmissioni in diretta e in differita per divulgare in tutto il Mondo immagini del Trentino.

Per ravvivare e rendere sempre combattiva la corsa è prevista una nuova classifica per assegnare la “Maglia della Combattività.

da sx, Marco Benedetti, Ass. M. Luisa Tavernini, Giacomo Santini, Moscon, Landa Meana
da sx, Marco Benedetti, Ass. M. Luisa Tavernini, Giacomo Santini, Moscon, Landa Meana (Foto Nastasi)

Per i corridori la parola è stata data per primo all’enfant du pays, Gianni Moscon, (Team Sk), che, molto emozionato, ha dichiarato che il Giro del Trentino non presenta un punto decisivo o insidioso perché, in ogniuna delle 4 tappe i punti decisivi o insidiosi sono parecchi compresa la salita dell’ultima tappa da Malè a Cles, km. 5,8, pendenza media al 10%, una salita che devo illustrare al mio capitano Landa Meana che non la conosce ancora.

Per quanto riguarda la prima tappa, Moscon ha dichiarato che sarebbe bellissimo indossare la prima maglia di leader ma, prima di questo bisogna pensare a vincere la tappa, poi eventualmente si deciderà su chi dovrà tagliare per primo la linea d’arrivo ma, questo, solo in vista della linea bianca.

Per la classifica finale invece diciamo che sono qui anche per fare esperienza e combattere contro avversari molto qualificati e Campioni di grande esperienza.

Vincenzo Nibali, (Astana Team) invece, afferma che essendo al suo rientro alle corse dopo la Sanremo e due settimane in altura a Tenerife, dove si è lavorato anche per preparare il gruppo che sarà schierato al Giro d’Italia, qui in Trentino punterà anche a fare un buon allenamento, fare fiato e “tastare” gli avversari certamente senza tralasciare la vittoria di tappa e perché no, anche della classifica finale del Trentino.

Ricordo però che farò anche la Liegi Bastogne Liegi, una classica monumento alla quale tengo molto.

Tornando al Giro d’Italia, sono contento di avere constatato che Michele Scarponi, una pedina molto importante per la corsa rosa, ha recuperato fisicamente quasi al 100%, ha il morale alto insomma, la spinta giusta per un ottimo Giro d’Italia.

da sx, Moscon, Landa Meana, Benedetti Marco e Nibali (Foto Nastasi)
da sx, Moscon, Landa Meana, Benedetti Marco e Nibali (Foto Nastasi)

Mikel Landa Meana, (Team Sky), invece fà un po’ la parte del “sornione” e afferma che prosegue la sua preparazione progressiva iniziata praticamente al Giro dei Paesi Baschi, corsa che ha vinto brillantemente e che lo stà spronando a cercare di portarsi all’altezza di Vincenzo Nibali, un corridore che conosco abbastanza bene ma col quale, pur avendo militato nella stessa squadra (Astana), non ho corso parecchio. Nibali comunque non ha un punto particolare di forza bensì molti ma la vittoria nei Paesi Baschi, lo ripeto, mi ha dato parecchio morale.

E prima di concludere la conferenza stampa, un simpatico pronostico tra i tre corridori presenti con Vincenzo Nibali che pronostica vincitore il suo ex compagno di squadra Landa Meana come pure Moscon decretando così una vittoria…sulla carta per lo spagnolo Mikel Landa Meana.

Ma è Vincenzo Nibali a prendere per ultimo la parola innanzitutto per fare presente che i corridori papabili per la vittoria finale sono più di uno anche se non sono presenti alla conferenza stampa e, in definitiva conclude il Campione d’Italia, sarà la strada a decretare il verdetto definitivo.

Domani iniziano le ostilità con la cronosquadre da Riva del Garda a Torbole, km. 12,100 da brividi…Prima squadra a prendere il via il Team Sky alle ore 15,05 col fuoco alle spalle essendo l’Astana Pro Team a prendere il via 3 minuti dopo.

Si aprano le danze il 40° Giro del Trentino-Melinda è partito….che vinca il migliore!

Vito Bernardi – Fotoservizio di Nastasi

Di Bernardi Vito

Il mondo del cilcismo locale e nazionale ha trovato una nuova e qualificata vetrina online. Si tratta del sito www.pedaletricolore.it, fondato e diretto da Vito Bernardi, giornalista pubblicista, conosciuto da tutti nell'ambiente delle due ruote. Nelle sue pagine, Bernardi raccoglie notizie, comunicati stampa, immagini di corse, atleti, società, dirigenti, e la più ampia informazione su quello che accade quotidianamente nell'Alto Milanese, ma anche a livello nazionale ed internazionale