Reda, 15 Marzo 2016

Da sx, Amadori, Carmellini, Calderoni, Sindaco di Faenza e Miserocchi
Da sx, Amadori, Carmellini, Calderoni, Sindaco di Faenza e Miserocchi

COPPA CADUTI di REDA: 41° edizione

La corsa di “set strepp” si correrà domenica 3 aprile

Lunedì 15 marzo,presso la sala conferenza Agrintesa a Faenza si è svolta la presentazione

ufficiale della Coppa Caduti di Reda, classica primaverile riservata ad elite/under 23 ,diventata

punto di riferimento per il ciclismo regionale e nazionale.

Serata organizzata dalla RODA REDA, ottimo riscontro degli appassionati, presenti Danilo Costa,

Giovanni Calderoni “Picio” a fare gli onori di casa.

Sala Presentazione Coppa Caduti di Reda
Sala Presentazione Coppa Caduti di Reda

Dopo aver ringraziato i volontari e gli sponsor, in particolare la famiglia Carmellini, da molti anni impegnata a fianco della Roda nell’organizzazione della coppa Caduti di Reda, che per la prima volta sarà valida come GP DE DIETRICH.

Apprezzati gli interventi del Sindaco di Faenza Giovanni Malpezzi e di Silvano Antonelli del CRER.

Presente anche il C.T. Degli under 23 Marino Amadori, che seguirà la corsa con molta attenzione, dovendo fare la squadra per il Giro delle Fiandre.

Il percorso è lo stesso degli altri anni, nervoso e selettivo, dopo una prima parte pianeggiante si

affronteranno in successione :Monte Carla (2volte) Monticino,Vernelli, Monte Carla, Monte Brullo, e San Biagio, con traguardo finale a Reda.

La gara di 154 km si annuncia combattuta, in appena 24 ore sono stati registrati oltre 230 iscritti, provenienti un po’ da tutta Italia.

15.03.16 - STRISCIA  41^ COPPA CADUTI REDA

Faenza, 16 marzo 2016

Cav. OTELLO ZAMA

Di Bernardi Vito

Il mondo del cilcismo locale e nazionale ha trovato una nuova e qualificata vetrina online. Si tratta del sito www.pedaletricolore.it, fondato e diretto da Vito Bernardi, giornalista pubblicista, conosciuto da tutti nell'ambiente delle due ruote. Nelle sue pagine, Bernardi raccoglie notizie, comunicati stampa, immagini di corse, atleti, società, dirigenti, e la più ampia informazione su quello che accade quotidianamente nell'Alto Milanese, ma anche a livello nazionale ed internazionale