Mont Brouilly, Mercoledì 9 Marzo 2016 Parigi-Nizza 2016

Queste le condizioni stradali odierne alla Parigi-Nizza (Foto Aso-G.Demouveaux)
Queste le condizioni stradali odierne alla Parigi-Nizza (Foto Aso-G.Demouveaux)

Tappa sospesa per nevicata e condizioni estreme sulle strade

FORZE NEVE CANCELLAZIONE DI FASE 3 Il 168-km terza tappa della Parigi-Nizza tra il Cusset e Mont Brouilly è stata annullata Mercoledì, dopo organizzatori neve costretto a fermare la corsa al chilometro 97. Cinque piloti – Alexis Gougeard (AG2R), Alexy Lutsenko (Astana), Laurent Didier (Trek Segafredo), Thomas De Gendt (Lotto Soudal) e Gesù Herrada (Movistar) – sono stati in testa al gruppo principale da 3:30 quando la direzione gara e la giuria di gara ha deciso di chiamare un giorno.

Profil ET3
Profil ET3

La gara è stata nel terzo salita di giornata, il Col des Echarmeaux, quando è stato giudicato troppo pericoloso andare avanti. I punti raccolti nello sprint intermedio di Chauffailles (Km 84) e nelle prime due salite della giornata, Cote de Verney (Km 59,5) e Cote de Chateauneuf (Km 79,5) saranno presi in considerazione nella quarta tappa di domani a Romani- sur-Isere. Sedici fuggitivi La fase iniziata sotto la pioggia e il freddo, senza Philippe Gilbert (BMC) e Pierrick Fedrigo (Fortuneo), che hanno pronunciato per malati. Più tardi, nella fase, il francese Arthur Vichot (FDJ), che è stato abbandonato nella fase iniziale, chiamato chiude con problemi gastrici. Sette piloti rotto chiaro dopo 10 chilometri e sono stati raggiunti da altri sette corridori due km più avanti. Il quattordici erano Marcus Burghardt (BMC), Luka Pibernik (Lampre), Ben Swift (Sky), Alexis Gougeard (AG2R), Simon Yates (Orica-GreenEDGE), Yury Trofimov (Tinkoff), David De la Cruz (Step Etixx-Quick ), Kevin Reza (FDJ), Jesus Herrada (Movistar), Alexey Lutsenko (Astana), Dylan Van Baarle (Cannondale), Laurent Didier (Trek-Segafredo), Alexandre Pichot (Energie diretto), Delio Fernandez (Delko Marsiglia-Provenza).

queste le condizioni delle strade (Foto Aso-G.Demouveaux)
queste le condizioni delle strade (Foto Aso-G.Demouveaux)

 

Sono stati inseguiti fino al chilometro 31 di Roy Curvers (Giant Alpecin) e Paul Martens (Lotto Jumbo). Vuillermoz si blocca Il vantaggio del 16 è andato rapidamente più di quattro minuti, ma il gruppo ha sollevato il tempo di mantenerli entro due minuti. La rottura ha iniziato disperdendo con le prime salite del giorno e Gougeard, Lutsenko e Didier separarono con il gruppo al chilometro 72. Sono stati raggiunti da Herrada nella discesa della Cote de Chateauneuf come il gruppo diviso dopo Movistar ha sollevato il tempo. Il loro vantaggio è rimasto stabile a circa un minuto fino a quando hanno ricevuto l’appoggio di Thomas De Gendt (Lotto Soudal) al chilometro 89. La neve continuava a cadere costantemente in corso e il francese Alexis Vuillermoz (AG2R) è stato costretto a lasciare la gara dopo la brutta caduta al chilometro 80. Corsa annullata Le condizioni sono deteriorate e costretto la direzione di gara a fermare il gruppo dopo la salita del Col des Echarmeaux, che De Gendt ha guidato in testa. È stato inizialmente deciso di provare a riavviarlo a valle della strada in Villié-Morgon, ma anche si è rivelato impossibile. “La strada era molto scivolosa e la sicurezza non era più garantita. Siamo spiacenti. Questo è il Parigi-Nizza.

Monte Breully
Monte Broully

Promettiamo che torneremo a Mont-Brouilly. E ‘un peccato, ma i piloti partirà domani da Julienas”, ha detto ASO ciclismo regista Christian Prudhomme. Michael Matthews (Orica-GreenEDGE) inizierà il 195,5 km 4 ° tappa a Romans sur Isere con un vantaggio invariato di 14 secondi sopra l’olandese Tom Dumoulin (Giant Alpecin).

I CORRIDORI SALGONO SULLE AMMIRAGLIE (FOTO ASO-G.-DEMOUVEAUX)
I CORRIDORI SALGONO SULLE AMMIRAGLIE (FOTO ASO-G.-DEMOUVEAUX)

 

*

*

*

Di Bernardi Vito

Il mondo del cilcismo locale e nazionale ha trovato una nuova e qualificata vetrina online. Si tratta del sito www.pedaletricolore.it, fondato e diretto da Vito Bernardi, giornalista pubblicista, conosciuto da tutti nell'ambiente delle due ruote. Nelle sue pagine, Bernardi raccoglie notizie, comunicati stampa, immagini di corse, atleti, società, dirigenti, e la più ampia informazione su quello che accade quotidianamente nell'Alto Milanese, ma anche a livello nazionale ed internazionale