Plouay, 03 settembre 2023

Gran Premio di Plouay

Un caloroso saluti agli amici di PEDALE TRICOLORE da PLOUAY , siamo in Bretagna e proprio in questa città si disputa oggi 3 Settembre 2023 la classica di Bretagna meglio conosciuta con il nome di Gran Premio di PLOUAY.

 

In questa località, nel 2000 si è svolto anche il campionato mondiale professionisti vinto dal  lettone ROMANS VAINSTEINS e nel 2021 il campionato europeo vinto dal nostro GIACOMO NIZZOLO “il MASTINO della Brianza”.

 

Quest’oggi il percorso di 258 Km,  è stato ulteriormente incattivito, sono stati aggiunti oltre alle 20 salitelle (les Bosses) da percorrere più volte anche un tratto in gravel  ai -80 dall’arrivo di 800 metri in salita al 6,5%.

 

Questa classica francese resta comunque un traguardo prestigioso per gli sprinters.

 

LE INTERVISTE:

Il primo corridore che incontro è :DARIO CATALDO un ritorno alle corse dopo il noto infortunio dovuto ad una rovinosa caduta.

Come va Dario? tutto a posto? si quasi tutto purtroppo ho passato un periodo molto difficile, ma ormai è alle spalle, sono qui in gara, è bello respirare ancora l’aria di quest’ambiente, per oggi? cosa vuoi, mi impegnerò per la squadra e comunque sarà bello ritrovare il ritmo e il clima delle competizioni, comunque ho ancora un anno di contratto e il prossimo senz’altro andrà meglio.

Alessandro Covi

ALESSANDRO COVI: Buongiorno Alessandro hai risolto tutti i tuoi problemi inerenti la salute? com’è la tua condizione attuale? si va molto meglio, tuttavia oggi sarò di supporto a chi è più in forma : TRENTIN  che è particolarmente in palla in questo periodo oggi siamo tutti per lui . Ah ma allora ti vuoi risparmiarti per la TRE VALLI VARESINE ? e magari vincerla sarebbe bello davvero, dai ci vedremo la’.

Simone Velasco

SIMONE VELASCO: Oggi farò la mia corsa e sarò maggiormente responsabilizzato da questa maglia tricolore, sto bene e ce la metterò tutta per ben figurare, comunque abbiamo anche LUTSENKO e MOSCON che vanno molto forte.

Julian Alaphilippe

JULIAN ALAPHILIPPE: l’idolo dei francesi, tutti intorno a lui, direi che è più applaudito del campione del mondo VAN DER POEL  giunto poco fa al foglio firma alla sua prima corsa ufficiale in maglia iridata.

Riesco comunque a strappargli una battuta; JULIAN oggi vinci?

Certo cercherò la vittoria, sono in forma e voglio fare un bel finale di stagione, questa corsa si adatta alle mie caratteristiche e sarò in prima fila.

 

La Cronaca: Partenza con il sole alle 10,30

Pronti e via due atleti subito in fuga; il nostro ALESSANDRO TONELLI (GREEN PROJECT BARDIANI CSF FAIZANE’) e il belga AARON VAN DER BEKEN (BINGOAL WB). per loro un vantaggio massimo di 6′ ai- 110 dall’ arrivo il gap nei confronti del gruppo è diminuito a 2’19”.

Dietro il gruppo compatto ai -100 riduce lo svantaggio a 1’23” in particolare evidenza i calabroni della JUMBO VISMA con il loro capitano CHRISTOPHE LAPORTE

-90 all’arrivo 1′ di vantaggio per i due fuggiaschi, tra dieci Km. si affronterà il tratto in gravel  in salita; 800 metri al 6,5% .

 

Ai -85 gruppo compatto raggiunti TONELLI e VAN DER BEKEN, ora inizia una nuova corsa.

 

Attacco di ALAPHILIPPE COSNEFROY e BENOOT appena imboccata la salita in gravel , il gruppo reagisce ed i tre vengono ripresi prima di scollinare.

-65 al comando STEFAN KUNG (GROUPAMA FDJ) e MICK VAN DIJKE (JUMBO VISMA) con 30″ su CALMEJANE (INTERMARCHE’ WANTY) e GIANNI MOSCON (ASTANA) gruppo a 1’15”

Aumenta il vantaggio del duo di testa ai-50 dall’arrivo 1’29” sui due inseguitori MOSCON e CALMEJANE e 1’40” sul plotone.

 

Ripresi MOSCON e CALMEJANE 1’17” il distacco dai primi.

-40 dall’arrivo in difficoltà uno dei favoriti il campione europeo JASPER PHILIPSEN per problemi al cambio, caduta in gruppo a farne le spese sono WARREN BARGUIL e DRIES DE POOTER.

 

ALAPHILIPPE in prima linea super impegnato insieme ai suoi compagni di squadra della SOUDAL QUICK STEP nell’inseguimento al tandem di testa che ha soltanto 45″ ai- 35..

KUNG rimane solo al comando, ma per lui ci sono ancora 30 Km. e dietro l’ex campione del mondo   in gran forma insiste nell’inseguimento  coadiuvato dall’enfant du pays EWEN COSTIOU.

Madous

Dalle retrovie esce MADOUAS maglia tricolore francese  all’inseguimento del battistrada, con lui ci sono HINDLEY, HIRSCHI e COSNEFROY.

 

Les Bosses le brevi ma frequenti salitelle che caratterizzano la corsa hanno spaccato il gruppo in più tronconi, e continuano a fare la differenza nel finale.

Ai -20 per KUNG 26″ di vantaggio al suo inseguimento :MADOUS, MATTHEWS, BENOOT, PHILIPSEN rientrato e COSTIOU.

 

KUNG transita  sulla linea del traguardo con soli 2″ di vantaggio su di un gruppetto con ALAPHILIPPE, ALEOTTI, BENOOT, DE BUYST, HIRSCHI,  GROSSSCHARTNER, MADOUAS ,BURGADEAUe VIVIANI ma tutto è ancora aperto il grosso è a pochi secondi.

 

Scintille negli ultimi Km. attacchi e contro attacchi, nei pressi dell’arrivo, si avvantaggiano: MADOUAS, BURGAUDEAU e GROSSSCHARTNER, KUNG ormai stremato cerca disperatamente di rimanere con loro, ma nella volata finale non  ne ha proprio più e terminerà al quarto posto.

1° il campione di Francia VALENTIN MADOUAS , 2° MATHIEU BURGADEAU, 3°FELIX GROSSSCHARTNER.

ecco  la top ten completa:

La volata all’arrivo

1°  VALENTIN MADOUAS Francia (GROUPAMA FDJ) tempo totale 6h 15’22” media 40,738

2°  MATHIEU BURGAUDEAU Francia (TOTALENERGIE) st

3°  FELIX GROSSSCHARTNER Austria (UAE) st

4°  STEFAN KUNG Svizzera(GROUPAMA FDJ) a 1′

5°  JASPER DE BUYST Belgio (LOTTO DSTINY) a 17″

6°  MARC HIRSCHI Svizzera (UAE) st

7°  TIESJ BENOOT Belgio (JUMBO VISMA) st

8°  FREDERIK WANDAHL Danimarca (BORA HANSGROHE) st

9°  ELIA viviani iTALIA (INEOS GRENADIERS) A 34″

10°SANDY DUJARDIN Francia (TOTALENERGIE) st

 

da PLOUAY per PEDALE TRICOLORE

 

ALDO TROVATI

 

 

 

Di Bernardi Vito

Il mondo del cilcismo locale e nazionale ha trovato una nuova e qualificata vetrina online. Si tratta del sito www.pedaletricolore.it, fondato e diretto da Vito Bernardi, giornalista pubblicista, conosciuto da tutti nell'ambiente delle due ruote. Nelle sue pagine, Bernardi raccoglie notizie, comunicati stampa, immagini di corse, atleti, società, dirigenti, e la più ampia informazione su quello che accade quotidianamente nell'Alto Milanese, ma anche a livello nazionale ed internazionale