Pessano, 27 Agosto 2016.

Tutto Pronto per il via (Foto Pisoni)
Tutto Pronto per il via (Foto Pisoni)

34° Trofeo MP-Filtri – Memorial Bruno Pasotti – Pessano/Roncola

L'arrivo solitario di Filippo Zaccanti (Foto Pisoni)
L’arrivo solitario di Filippo Zaccanti (Foto Pisoni)

Filippo Zaccanti, 21 anni tra qualche giorno, livrea del Team Colpack, conquista la sua terza vittoria stagionale trionfando sulla vetta della Roncola dopo un attacco solitario a circa 5 chilometri dall’arrivo che ha tagliato in soltaria precedendo il suo compagno di squadra Umberto Orsini e il bielorusso Aleksandr Riabushenko (Palazzago) giunti a pochi secondi nell’ordine.

Giuria FCI a Pessano da sx Volpari, Salvoldi, Macchi, Leone, Frutti e Colombo (Foto Pisoni)
Giuria FCI a Pessano da sx Volpari, Salvoldi, Macchi, Leone, Frutti e Colombo (Foto Pisoni)

La corsa che onorava anche lo sponsor storico, Bruno Pasotto deceduto quest’anno, è scattata dagli stabilimenti MP-Filtri, alla presenza del grande ex del ciclismo, Dino Zandegu, starter il Sindaco cittadino Alberto Villa, dopo che gli sportivi ed i corridori hanno osservato un minuto di raccoglimento in onore delle Vittime del pesante terremoto che ha sconvolto alcuni paesi del centro Italia.

Team Colpack subito dopo l'arrivo vittorioso di Zaccanti (Foto Pisoni)
Team Colpack subito dopo l’arrivo vittorioso di Zaccanti (Foto Pisoni)

Il primo tratto della gara si svolgeva interamente nei dintorni di Pessano, un circuito di km. 17 ripetuto 4 volte con la disputa di tre traguardi volanti.

La corsa si anima subito con una fuga composta da Negrente (Colpack), Dagostino (Fiorenzo Magni), Hmouddan (Generalstore), Castegnaro, (Palazzago), Pettiti (Equipe Exploit) e Piffaretti (VC Mendrisio).

In questa prima parte di corsa la parte del leone la interpreta Francesco Castegnaro che si aggiudica tutti e tre i TV.

Poi si staccano Pettiti per foratura, e, Donesana (Viris) e Piffaretti (Mendrisio) lasciando in testa il quartetto composto da Castegnaro (Palazzago), Negrente (Colpack), Hmouddan (Generalstore) e Andrea Dagostino (F. Magni).

Gaudenzi documenta la fuga a quattro (Foto Pisoni)
Gaudenzi documenta la fuga a quattro (Foto Pisoni)

Questo quartetto mette ben presto tra se e gli inseguitori un distacco cronometrato in 5’01” e spianano i GPM di Robbiate al Km. 91 e Villa D’Adda, 10 km. dopo dove passa sempre in testa Francesco Castegnaro (Palazzago).

Il distacco si fa piuttosto pesante soprattutto perché tiene bloccata la circolazione per troppo tempo tanto che le squadre inseguitrici si accordano per dimezzare il distacco e tenere la corsa nella normalità.

Il Tricolore d'Italia, Davide Orrico (Foto Pisoni)
Il Tricolore d’Italia, Davide Orrico (Foto Pisoni)

Poi, la fatica e la determinazione degli inseguitori azzera il distacco e ricompone il gruppo.

Poco prima dell’inizio della salita verso la Roncola si muove la Colpack, prima con Dalla Valle e Garosio (Colpack), poi con Filippo Zaccanti che prende decisamente in mano la situazione, spiana il GPM di “Roncola Sopra” al km. 140 e vola solitario verso il traguardo che taglia in solitaria per la sua terza vittoria stagionale, una vittoria assai speciale perché conquistata di fronte a sua mamma e al Patron Beppe Colleoni a pochi passi dal suo paese natale, Albano Sant’Alessandro.

Zoccanti con lo sponsor Beppe Colleoni (Foto Pisoni)
Zoccanti con lo sponsor Beppe Colleoni (Foto Pisoni)

E…conclude Zaccanti, due anni fa ho conquistato qui la seconda piazza…la scorsa settimana il posto d’onore ad Offida, questa vittoria l’ho cercata con determinazione.

Il Tricolore d'Italia, Davide Orrico (Foto Pisoni)
Il Tricolore d’Italia, Davide Orrico (Foto Pisoni)

Tra i top ten, ben 5 corridori della Colpack tra i quali, al decimo posto il Tricolore Davide Orrico, prossimo anche al traguardo del Matrimomio.

Vito Bernardi – Fotoservizio di Antonio Pisoni

Podio di Libertà (Foto Pisoni)
Podio di Libertà (Foto Pisoni)

Ordine d’arrivo,

1.Filippo Zaccanti (Team Colpack) km. 142,9 in 3h26’41” media kmh. 41,484;

2.Umberto Orsini (Colpack) a 30”;

3.Aleksand Riabushenko (Team Palazzago Amaru) a 35”;

4.Raffaello Bonusi (General Store-Bottoli-Zardini) st;

5.Alberto Amici (Viris Maserati-SISAL Matchpoint);

6.Nicolò Corbetta (Equipe Exploit);

7.Fausto Masnada (Colpack);

8.Andrea Garosio (Colpack);

9.Luca Covili ( Team Palazzago-Amaru);

10.Davide Orrico (Team Colpack).

Corridori Iscritti 173; Partiti, 124; Classificati 32; Ritirati, 92.

Zoccanti con lo sponsor Beppe Colleoni (Foto Pisoni)
Zoccanti con lo sponsor Beppe Colleoni (Foto Pisoni)

Vito Bernardi – Fotoservizio di Antonio Pisoni

Di Bernardi Vito

Il mondo del cilcismo locale e nazionale ha trovato una nuova e qualificata vetrina online. Si tratta del sito www.pedaletricolore.it, fondato e diretto da Vito Bernardi, giornalista pubblicista, conosciuto da tutti nell'ambiente delle due ruote. Nelle sue pagine, Bernardi raccoglie notizie, comunicati stampa, immagini di corse, atleti, società, dirigenti, e la più ampia informazione su quello che accade quotidianamente nell'Alto Milanese, ma anche a livello nazionale ed internazionale