Angera, 26 Luglio 2015

Moscon con sua mamma Luisa (Foto Nastasi)
Moscon con sua mamma Luisa (Foto Nastasi)

Brevi interviste ai piedi del podio

La Nazionale col CT Cassani a sx e, a ds, Marino Amadori e i Corridori (Foto Nastasi)
La Nazionale col CT Cassani a sx e, a ds, Marino Amadori e i Corridori (Foto Nastasi)

Non c’è tanta gioia negli occhi di Gianni Moscon subito dopo l’arrivo e dichiara : Si, come non posso essere felice per questa bellissima vittoria che ha proiettato ai vertici della classifica della Coppa delle Nazioni la nostra Italia, sono contento per me stesso e per i miei compagni di squadra che ringrazio per il grande lavoro svolto, come sempre, e i Tecnici, a cominciare dal CT Marino Amadori.

Ma oggi il mio cuore è pieno di tristezza perché mi è stata comunicata la notizia del decesso di una mia carissima amica d’infanzia, morta in un incidente stradale in Val di Rabi in Trentino.

Si chiamava Elisabetta Magnoni, aveva la mia stessa età, 21 anni e, questa vittoria è tutta dedicata a lei.

Haig Jack, australiano, vincitore classifica GPM (Foto Nastasi)
Haig Jack, australiano, vincitore classifica GPM (Foto Nastasi)

Per me questa è l’ottava vittoria stagionale prosegue Moscon e continuerò questa stagione con l’obiettivo di fare un buon Tour de l’Avenir per difendere il nostro primato in classifica poi, uno stage con i professionisti del Team Sky, dovrei partecipare alla Milano-Torino.

Prima però l’obiettivo principale saranno i Mondiali di Richmond e, l’anno prossimo, il debutto tra i professionisti col Team Sky.

a dx, Jacopo Mosca (Foto Nastasi)
a dx, Jacopo Mosca (Foto Nastasi)

Jacopo Mosca, Si, purtroppo involontariamente, la caduta è scaturita da me, mi ha toccato un corridore avversario e sono caduto, dietro di me, non so quanti, 20, 30 corridori mi sono “piovuti” sopra e per me è stato un dolore unico.

Ne porto le conseguenze, pantaloncini ancora strappati, l’ampio ematoma sul gluteo sinistro, sulla gamba e il braccio, ne sono la prova.

Perché non mi sono ritirato? : Con la maglia azzurra sulle spalle non me la sono sentita, è stato un grande onore indossarla e l’ho rispettata fino al traguardo dove sono giunto 73^ a 4’37” ma a testa alta.

Marino Amadori, 3^ da ds (Foto Nastasi)
Marino Amadori, 3^ da ds (Foto Nastasi)

Marino Amadori, CT Nazionale U23, I nostri corridori si sono comportati tutti con grande professionalità ed attaccamento alla Maglia Azzurra, Jacopo Mosca ne è un esempio al pari di tutti gli altri, ragazzi che sono una sicurezza, una garanzia e per me è un onore guidarli nel nome dell’Italia.

Mario Minervino (Foto Nastasi)
Mario Minervino (Foto Nastasi)

Mario Minervino Organizzatore della gara, Si, un grande successo, un trionfo dovuto anche agli oltre 400 Volontari che collaborano con noi, le bellissime squadre suddivise con vari compiti che mi affiancano, la preziosa collaborazione di tanti Amici Sponsor e Amministrazioni Locali un mix insomma che ha contribuito notevolmente a questo successo e al buon esito della gara per merito di tutti i corridori che hanno onorato il loro impegno insomma, un grazie a tutti.

Lei mi chiede per l’anno prossimo? Lasciamo passare qualche giorno poi ne riparleremo.

 

Vito Bernardi  –  info@pedaletricolore.it

Di Bernardi Vito

Il mondo del cilcismo locale e nazionale ha trovato una nuova e qualificata vetrina online. Si tratta del sito www.pedaletricolore.it, fondato e diretto da Vito Bernardi, giornalista pubblicista, conosciuto da tutti nell'ambiente delle due ruote. Nelle sue pagine, Bernardi raccoglie notizie, comunicati stampa, immagini di corse, atleti, società, dirigenti, e la più ampia informazione su quello che accade quotidianamente nell'Alto Milanese, ma anche a livello nazionale ed internazionale

Lascia un commento