Correzzana, 02 Giugno 2016

Bagioli vince campionato regionale (Foto di Kia Castelli)
Bagioli vince campionato regionale (Foto di Kia Castelli)

32° Trofeo Sportivi di Correzzana – Campionato Regionale Lombardo Strada Juniores

02.06.16 - Ordine arrivo Correzzana (Kia)

E’ Andrea Bagioli, valtellinese di Lanzara, Juniores primo anno in livrea Club Ciclistico Canturino 1902 del presidente Flavio Spinelli ad imporsi con grande autorevolezza nel 32° Trofeo Gruppo Sportivo Correzzana prova valida per l’assegnazione della maglia biancoverde di Campione Regionale Lombardo.

Bagioli con tifosi canturini (Foto Kia Castelli)
Bagioli con tifosi canturini (Foto Kia Castelli)

La gara organizzata dall’Asd Correzzana in collaborazione col Velo Club Sovico ed il prestigioso Patrocinio dell’Amministrazione Comunale di Correzzana si è disputata sulla distanza di km.132 spalmati sul circuito tracciato tra i comuni di Brugora (GPM), Tregasio, Canonica, Gerno (GPM), Lesmo e Correzzana con l’arrivo tracciato sulla Via Principale, circuito di 11 km a tornata e ripetuto undici volte per un totale di 132 chilometri.

Bagioli e il bacio dele miss (Foto Kia)
Bagioli e il bacio delle miss (Foto Kia)

Conclusione dunque allo sprint con Bagioli che precedeva nettamente Ferrari (GB Junior) ed un nutrito plotone di concorrenti molti dei quali sono stati protagonisti per quasi tutta la corsa che si è infiammata nel secondo degli 11 giri quando sono scattati in testa Massimiliano Ambrosoni (Asd Lorenzo Mola), Andrea Scalvinoni (Team Giorgi) e Francesco Cornolti (Team LVF) che dopo qualche chilometri venivano raggiunti da Temponi (Feralpi), Colnaghi e Cervellera (Biringhello), Bagioli (Canturino), Puppio (Bustese-Verbania), Madini (L. Mola), Rivelli e Sanvito (Energy Team), Spagnoli (Madignanese), Oldani e Rastelli (GB Junior), Pilotti Caiati e Cornolti (Team LVF), Bramati (Biassono), Furlan (Capriolo), Fantoni (Trevigliese).

22 in fuga (Foto Kia)
22 in fuga (Foto Kia)

Questo nutrito plotone guiderà la corsa per una ventina di chilometri prima di essere raggiunto da Alessandro Covi (Team Giorgi), Gabriele Moreni (GB Junior), Davide Baldaccini (Team LVF) e Flavio Peli (Aspiratori Otelli) per formare un drappello di 22 corridori che guideranno la corsa con un vantaggio sempre oscillante sul minuto nei confronti del gruppo che giro dopo giro, perdeva corridori nonostante le condizioni meteo fossero ideali per lo svolgimento di una corsa ciclistica.

Filippo Sanvito dell'Energy Team in azione (Foto Kia Castelli)
Filippo Sanvito dell’Energy Team in azione (Foto Kia Castelli)

Il percorso abbastanza ondulato, alla mangia e bevi, collimava spesso con l’Autodromo Nazionale di Monza sulle colline della Brianza.

La fuga di questi 22 corridori favoriva la conquista della classifica generale dei GPM per il corridore Aldo Caiati (Team LVF) che sui GPM di Brugora e Gerno passava spesso in testa o tra i primi tre.

Poi la fatica metteva fuori corsa alcuni atleti cambiando spesso le posizioni di testa.

Il tentativo di Colnaghi, Furlan e Caiati (Foto Kia Castelli)
Il tentativo di Colnaghi, Furlan e Caiati (Foto Kia Castelli)

E’ poi la volta di Colnaghi (Biringhello), Caiati (LVF) e Furlan (SC Capriolo) ad avvantaggiarsi mentre si forma alle loro spalle un quintetto di inseguitori, Baffi ed Oldani (GB Junior), Caiati (LVF), Bagioli, (Canturino) e Puppio (Bustese-Verbania) che dopo qualche chilometro si agganciano ai tre fuggitivi.

Bagioli intervistato da Bernardi (Foto Kia Castelli)
Bagioli intervistato da Bernardi (Foto Kia Castelli)

Ma i giochi non sono affatto conclusi perché pur mancando pochissimi chilometri all’arrivo il gruppo degli inseguitori non si da per vinto e Alessandro Pini (Ciclistica Trevigliese) e Mattia Noris (Team Giorgi) riescono ad agganciare la testa della corsa ed inserirsi nello sprint finale conquistando rispettivamente la quinta e la sesta piazza nell’ordine d’arrivo mentre tutte le altre posizioni sono conquistate dai corridori che erano già in fuga con Andrea Bagioli che vince alla grande davanti al milanese Davide Ferrari (GB Junior) e al bresciano Matteo Furlan (SC Capriolo) che completano il podio che sfugge per un nonnulla all’azzurro Stefano Oldani.

Gianni Bugno con Andrea Bagioli a Correzzana (Foto Kia)
Gianni Bugno con Andrea Bagioli a Correzzana (Foto Kia)

Poi la vestizione del neo campione regionale Andrea Bagioli effettuata dal Consigliere Regionale della Federciclismo, Fabio Perego col suo Collega Paolo Pioselli e il grande “EX”, Gianni Bugno mentre, dal pubblico veramente numeroso, si alzavano cori di hurrà verso questo giovane atleta che ha già un forte ascendente carismatico sul pubblico del ciclismo.

Gruppo in corsa (Foto Kia Castelli)
Gruppo in corsa (Foto Kia Castelli)

Alla corsa hanno presenziato anche i DS Davide Bramati, Mario Scirea, Marco Cannone; Gli ex Dino Zandegù e Gianni Bugno.

Per la FCI lombarda presente anche il Consigliere Adriano Borghetti.

La lunga fuga di 22 corridori (Kia)
La lunga fuga di 22 corridori (Kia)

 Vito Bernardi – Fotoservizio di Kia Castelli

Bagioli esulta al traguardo (Kia)
Bagioli esulta al traguardo (Kia)

Ordine d’arrivo,

1.Andrea Bagioli (CC Canturino 1902) km. 138 in 3h25’37” media kmh.40,269;

2.Davide Ferrari (GB Junior Team-Castano Primo);

3.Matteo Furlan (SC Capriolo);

4.Stefano Oldani (GB Junior Team-Castano Primo);

5.Alessandro Pini (Ciclistica Trevigliese);

6.Mattia Noris (Team Giorgi);

7.Davide Baldaccini (Team LVF);

8.Flavio Peli (Aspiratori Otelli);

9.Luca Colnaghi (Ciclistica Biringhello);

10.Antonio Puppio (Bustese Olonia-SC Verbania).

Torri, Peruzzo e Giovanni Merelli presidente S. Marco Vertova (Kia)
Torri, Peruzzo e Giovanni Merelli presidente S. Marco Vertova (Kia)

02.06.16 - Ordine arrivo Correzzana (Kia)

Da sx, Ferrari, Bagioli e Furlan PODIO Campionato Regionale lombardo Juniores (Foto Kia)
Da sx, Ferrari, Bagioli e Furlan PODIO Campionato Regionale lombardo Juniores (Foto Kia)

Corridori convocati dal responsabile di categoria sig. Giovanni Riva per il Campionato Italiano Strada Juniores del 19.06.2016 a Solbiate Arno (Varese) :

1)Federico Mascheroni (Energy Team); 2)Andrea Cesaro (GC Feralpi Monteclarense); 3)Filippo Pastorelli (Feralpi); 4)Stefano Baffi; 5)Davide Ferrari, 6)Gabriele Moreni, 7)Stefano Oldani; 8)Luca Rastelli, tutti del GB Junior Team; 9)Davide Baldaccini e 10)Aldo Caiati (Team LVF); 11)Manuel Belloni e 12)Luca Colnaghi (Ciclistica Biringhello); 13)Alessandro Covi, 14)Ettore Gualdi, 15)Mattia Noris, 16)Andrea Scalvinoni, tutti del Team Giorgi; 17)Andrea Bagioli e 18)Marco Casarini del CC Canturino 1902; 19)Kevin Colleoni e 20)Alessandro Pini (Ciclistica Trevigliese); 21)Filippo Conca (GS Massì Supermercati); 22)Matteo Furlan (SC Capriolo); 23)Antonio Puppio (UC Bustese Olonia); 24)Pasquale Abenante, 25)Michael Belleri, 26)Michele Gazzoli e 27)Flavio Peli tutti dell’Aspiratori Otelli; 28)Tommaso Bramati (US Biassono); 29)Lorenzo Gumiero (Energy Team); 30)Davide Campisi (Lorenzo Mola-Pedale Casalese).

Corridori Riserve,

1)Stefano Bertoletti (GB Junior Team-Castano Primo); 2)Raffaele Ciorlano (Aspiratori Otelli); 3)Giacomo Conti (CC Canturino 1902); 4)Stefano Pilotti (J&G Team); 5)Stefano Taglietti (J&G Team); 6)Andrea Cervellera (Ciclistica Biringhello).

Vito Bernardi – Fotoservizio di Kia Castelli

 

Di Bernardi Vito

Il mondo del cilcismo locale e nazionale ha trovato una nuova e qualificata vetrina online. Si tratta del sito www.pedaletricolore.it, fondato e diretto da Vito Bernardi, giornalista pubblicista, conosciuto da tutti nell'ambiente delle due ruote. Nelle sue pagine, Bernardi raccoglie notizie, comunicati stampa, immagini di corse, atleti, società, dirigenti, e la più ampia informazione su quello che accade quotidianamente nell'Alto Milanese, ma anche a livello nazionale ed internazionale